Scoprire Catania

INAF Catania Osservatorio Astrofisico, Istituto Nazionale

Spread the love
Contrada Serra La Nave, 95030 Contrada Serra La Nave, Ragalna CT

Sul versante Sud del Vulcano Etna in località Serra La Nave, a quota 1735 m s.l.m., si trova la stazione INAF di Catania M.G. Fracastoro dell’Osservatorio Astrofisico di Catania.

Fondzione dell’INAF Catania sede Fracastoro

L’Osservatorio fu fondato dal Prof. M.G. Fracastoro (direttore dell’Osservatorio Astrofisico di Catania tra il 1956 ed il 1968) e cominciò ad operare nel 1966.

La nascita della sede M.G.Fracastoro segnò il ritorno della ricerca astronomica sul monte Etna dopo circa 80 anni.

Infatti, già nel 1880 fu costruito sull’Etna il primo osservatorio a quota 2940 m s.l.m.. Portava il nome di Vincenzo Bellini e fu operativo solo per dieci anni. Forse perché l’Osservatorio Vincenzo Bellini fu costruito alla base del cratere principale dell’Etna, non semplice da raggiungere, in un luogo innevato per la maggior parte dell’inverno e con elevato rischio vulcanico. L’edificio fu in seguito utilizzato come osservatorio vulcanologico e sepolto da circa 15 metri di lava durante l’eruzione vulcanica del 1971.

La posizione odierna dell’Osservatorio Astrofisico M.G. Fracastoro garantisce ottime condizioni per le osservazioni. La qualità del cielo è buona con più del 50% di notti serene per anno, con un seeing di circa 2 secondi di arco in media e una brillanza del cielo nel visibile di circa 20 mag /arcsec2. Si trova nelle vicinanze di Piano Vetore ed è facile da raggiungere.

La sede di INAF Catania in C.da Serra la Nave dispone di telescopi per la ricerca astrofisica professionale, dotati di strumentazione all’avanguardia. Vengono organizzate visite diurne e anche notturne (nei mesi estivi) che grazie ad astronomi professionisti, che accompagnano visitatore, diventano un’esperienza indimenticabile.

Per visitare INAF Catania è necessaria la prenotazione tramite e:mail: divulgazione@oact.inaf.it